EITW nel cuore solidale di EXPO 2015


Cascina TriulzaL’idea
di un’ esposizione universale a Milano, incentrata sul tema  dello sfruttamento responsabile delle risorse del Pianeta ai fini alimentari, nacque negli ambienti solidi e di lunga esperienza del no-profit del capoluogo lombardo. Poi entrarono in scena l’industria manifatturiera del cibo e quella della ristorazione recanti in alcuni casi aspetti degenerativi.
Fatto sta che per la prima volta nella storia delle esposizioni universali, è stata prevista un’area dedicata al settore no-profit: si tratta della Cascina Triulza che ospita il Padiglione Società Civile.
Anche EITW Onlus da Biella (Piemonte) sarà presente ed opererà in questo “cuore solidale” del sito di Expo 2015 Milano.
“Cibo è accoglienza” è infatti la denominazione del nostro progetto, che sintetizza la volontà di testimoniare alcuni concetti tratti dal “diario di bordo” del viaggio in corso in bicicletta, in solitaria, del 35enne biellese Enrico Gremmo:
> il cibo come componente essenziale dell’ospitalità;
> l’ accettazione della “diversità”;
> la mobilità sostenibile: spostarsi in modo lento in bicicletta significa anche recuperare il senso del tempo, come il tempo della Natura e dei suoi cicli (agricoltura biologica).

Presenteremo questi temi di estrema attualità presso le aule convegni di Cascina Triulza il 5, 14 e 20 Ottobre, dalle ore 14,00 alle 16,00. Un invito particolare è stato rivolto ai giovani della Scuola Superiore.
La sessione sarà introdotta dalla proiezione del cortometraggio “Cibo è accoglienza”, realizzato da Matteo Zin. A seguire l’intervento della studiosa Cristina Suravi Micheletti.

A corollario dell’evento verranno introdotti alcuni cenni circa il sistema di scambio non monetario, complementare alle transazioni in euro, che si diffondendo sempre più in alcune Regioni italiane.